Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”


Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..





“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “





Pino Ciampolillo


giovedì 6 ottobre 2011

ISOLA DELLE FEMMINE LOTTIZZAZIONE LO BIANCO ITALCEMENTI AZIENDE INSALUBRI

ISOLA DELLE FEMMINE LOTTIZZAZIONE LO BIANCO ITALCEMENTI AZIENDE INSALUBRI
Caricato da isolapulita


Isola delle Femmine Italcementi Azienda Insalubre Pet-coke Bologna Lottizzazione Lo Bianco Palestra….
Caricato da isolapulita


COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
NUMERO 03 DEL 28 GENNAIO 2003
APPROVAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE LO BIANCO AGOSTINO ALOSI FRANCESCO TOIA FRANCESCO LO BELLO GIOVANNI PISCITELLI GIUSEPPINA PISCITELLI LUCA
ANNO 2003 DEL GIORNO 28 DEL MESE DI GENNAIO ALLE ORE 20 NELLA SALA ADUNANZA padre bagliesi A INVITO DIRAMATO DAL VICE PRESIDENTE IN DATA 23.1.03 PROT 1097SI è RIUNITO IL CONSIGLIO COMUNALE IN SEDUTA ORDINARIA
PRESIEDE LA SEDUTA CATALDO ERASMO
MICALI MARIA LETIZIA
BILLECI ORAZIO assente
SANSONINI ORAZIO
CUTINO MARIA GRAZIA
VIRGA MARIA
NEVOLOSO SALVATORE assente
FAVALORO GIUSEPPE
PALAZZOLO ANTONINO
LO PICCOLO GIUSEPPE
FERRANTE GIUSEPPE assente
AIELLO GIUSEPPE assente
DIONISI VINCENZO
SPANO’ GIUSEPPE assente
GRADINO SALVATORE
PRESENTI IN SALA STEFANO BOLOGNA sindaco
SALVATORE LUCIDO assessore
GASPARE PORTOBELLO Vicesindaco
PAOLO AIELLO assessore
ANTONINO RUBINO assessore

Segretario Manlio Scafidi
Il responsabile del 3à settore UTC avanza la seguente proposta di deliberazione APPROVAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE LO BIANCO AGOSTINO & ALTRI
Vista l’istanza prot 5754 del 24.5.2002 con la quale i signori Lo Bianco Agostino nato a Palermo il 3.8.34 ed ivi residente in viale Strasburgo 135 c,f, LBNGTN34M03G273P nel nome e per conto come da procura speciale 22772 del repertorio raccolta 5487 del 2.8.2000 notaio Santo dii Gati di Palermo dei Signori 1) Lo Jacono Pietro nato a Palermo il 19.8.27 ed ivi residente in via Paolo Emiliani Giudici 4 LCJPTR27M19G273L 2) Zappavigna Provvidenza nata a Palermo il 18.1.28 ed ivi residente in via Franco Lucchini 10 ZPPPVV28A58G273U 3) Torregrossa Giovanna nata a Palermo 20.5.39 ed ivi residente in via Perez 60/G TRRGNN39E60G273F 4) Lo Jacono Andrea nato a Palermo il 31.10.77 ed ivi residente in Via Perez 60/G LJCNDR77R31G273L 5) Lo Jacono pietro nato a Palermo 17.3.79 ed ivi residente in via Perez 60/G LJNPTR70C13G273Y e dei Signori Alosi Francesco nato a Mazzarrà S Andrea Messina 14.1.33 e residente a Palermo in via A. Siciliana LSAFNC33A14F066U Toia Francesco nato a Partitico 29.8.46 e residente a Capaci in Via risorgimento 20 TOIFNC46M29G348K Lo Bello Giovanni nato a capaci 26.10.32 residente Isola delle Femmine via Montanaro LBLGNN32R26B645L Piscitelli Giuseppina nata a Palermo 22.7.72PSCGPP72L62G273F Piscitelli Luca nato a Palermo 28.11.75 PSCLCU75528G273M nella qualità di proprietari hanno richiesto l’aprovazione di un piano di lottizzazione per lo sfruttamento edilizio di un’area copmplessivamente estesa mq 24310,98 individuata al NCT di Isola delle Femmine al foglio 3 particelle 1907 1911 1912 1913 1914 1919 1923 1924 1928 1944 2028 2029 2030 2031 2032 2033 2035 2036 2037 2038 2039 2044 2045 2046 2047 2048 2050 2052 ricadente secondo il PRG approvato con D.A. 121/83 i cui vincoli preordinati all’espropriazione risultano scaduti al’interno della perimetrazione delle z.t.o. C2 già oggetto di Piano Particolareggiato ad oggi scaduto e sottoposta al vincolo paesaggistico di cui alla L 1497/39 e successive modifiche ed integrazioni nonché al vincolo sismico di cui alla L 64/74,
-Preso atto che il piano di lottizzazione redatto dall’ing Pietro Riso iscritto all’ordine degli Ingegneri della provincia di Palermo al n 4562 e dal geom Antonino Lucido iscritto al collegio dei geometri della Provincia di Palermo al n 3029 risulta composto dai seguenti elaborati:

1)elaborato n 1 relazione tecnico descrittiva e norme di attuazione
2)elaborato n 2 corografia stralcio aerofotogrammetrico stralcio di PP zone C comparto 4-5-6- stralcio planimetria di espropriazione comparto 4-5-6- di PP zone C
3)elaborato 3 planimetria stato din fatto
4)elaborato 4 planimetria di progetto
5)elaborato 5 sezioni
6)elaborato 6 schema di convenzione con allegati da A ad H
-Preso atto che gli elaborati costituenti il piano di lottizzazione posseggono i requisiti di cui all’art 9 LR 71/78 in quanto contengono le indicazioni di cui alle lettere a9 b) c) e) h) del medesimo art 9 LR 71/78
-Preso atto che lo schema di convenzione di lottizzazione proposto prevista dal comma 5° dell’art 28 della L 1150/42 è stato redatto in conformità ai contenuti minimi obbligatori previsti dall’art 14 della LR 71/78 ed in particolare:
a)la cessione gratuita delle aree necessarie per le opere di urbanizzazione primaria e secondaria indicate dall’art 4 della L 847/64 e dall’art 44 della L 865/71 rimanendo esclusa la possibilità di monetizzare con i criteri di cui all’art 14 della L 10/77 l’aliquota di aree da cedere al Comune per opere di urbanizzazione secondaria in considerazione della intervenuta decadenza dei vincoli di PRG preordinati all’espropriazione,
b)l’assunzione a carico del proprietario degli oneri relativi alle opere di urbanizzazione primaria di cui all’art 4 della L 847/64 da eseguire in conformità alle prescrizioni comunali da cedere al Comune
c)la corresponsione della quota di contributo di cui all’art 5 della L 10/77 riguardante le opere di urbanizzazione secondaria stabilita dal Comune in base alle tabelle parametriche di cui al D Ass Sviluppo Economico 31.5.77 all’atto del rilascio delle singole concessioni relative ai fabbricati ricadenti nel piano di lottizzazione
d)termini non superiore ai dieci anni per la cessione delle aree e delle relative opere
e)congrue garanzie finanziarie per l’adempimento degli obblighi derivanti dalla convenzione

-Rilevato che il piano di lottizzazione risulta conforme al PRG approvato con DA 121/83 in quanto ricade all’interno della perimetrazione delle zone C2 di cui al citato PRG (come da tavola stralcio di PRG che forma parte integrante della presente) interessa un’area complessivamente estesa più di 2 ettari è stato elaborato in base ai seguenti dati: densità territoriale pari a 0,75 mc/mq in conformità al disposto di cui all’art 15 lettera b) della LR 78/76 100 mc/abitante da insediare quantità minima di spazi pubblici riservati alle attività collettive a verde pubblico e a parcheggio pari a 19,50 mq/abitante in conformità ai parametri già utilizzati dal Piano Particolareggiato delle zone C scaduto in data 14.5.2002 poiché decorsi dieci anni dal riscontro di legittimità della deliberazione di CC n 87/91 da parte della CPC con decisione 18806/26105 del 14.5.1992;
-Visto il parere dell’ANCI circa l’assenza di motivi ostativi al rilascio della Concessione Edilizia in favore di soggetti nei cuoi confronti sia intervenuta una imputazione o sentenza definitiva di condanna per uno dei delitti di cui agli art 416/bis 648/bis 648/ter del codice penale
-Rilevato che in tale area in cui insiste il piano di lottizzazione l’UTC ha già rilasciato CE n 33/99 per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria previste nel progetto di Piano Volumetrico approvato dalla CEC nella seduta del 10.12.98 e sul quale la Soprintendenza ai BBCCAA di Palermo ha rilasciato il proprio NO in data 23.3.2001 con prot 3667
-Rilevato altresì che il piano di lottizzazione e le relative norme di attuazione risultano redatti in conformità alle prescrizioni contenute nel sopra citato NO della Soprintendenza prot 3667 del 23.3.2001
-Preso atto che ogni porzione di area ricadente nel piano di lottizzazione e corrispondente ad una precisa destinazione (lotto edificabile, lotto destinato a verde privato collettivo, viabilità privata, viabilità pubblica, aree per attrezzature pubbliche) risulta esattamente individuata con un identificativo catastale derivante dal frazionamento già depositato presso il Comune in data 26.9.2001 ed approvato dall’UTE di Palermo in data 28.9.2001 prot 389112
-Rilevato pertanto che le are interessate dal piano di lottizzazione sono individuate e quantificate come risulta dal seguente prospetto:
DESCRIZIONE:
N 15 LOTTI EDIFICABILI
FIGURA 3:
PARTICELLE DEFINITIVE:
2052,2050 2048 2047 2045 2046 2044 2032 2030 2033 1928 2031 2035 2036 2037 2038 1913 1914 1911 1912 2028 2029
SUP. CATASTALE TOTALE:
16.265,00
SUP EFFETTIVA:
16.267,27
VOLUME TOTALE:
18.017,23
DESCRIZIONE:
N 1 LOTTO DESTINATO A VERDE COLLETTIVO:
FIGURA 3:
PARTICELLE DEFINITIVE:
2039
SUP. CATASTALE TOTALE:
1.000,00
SUP EFFETTIVA:
1.000,00
VOLUME TOTALE:
0
DESCRIZIONE:
VIABILITA’ PRIVATA
FIGURA 3:
PARTICELLE DEFINITIVE:
1929 1936 1910
SUP. CATASTALE TOTALE:
1.900,00
SUP EFFETTIVA:
1.900,00
VOLUME TOTALE:
0
DESCRIZIONE:
VIABILITA’ PUBBLICA DA CEDERE AL COMUNE:
FIGURA 3:
PARTICELLE DEFINITIVE:
1934 1907
SUP. CATASTALE TOTALE:
1.599,00
SUP EFFETTIVA:
1.599,00
VOLUME TOTALE:
0
DESCRIZIONE:
AREE PER ATTREZZATURE DA CEDERE AL COMUNE:
FIGURA 3:
PARTICELLE DEFINITIVE:
1924 1923 1919
SUP. CATASTALE TOTALE:
3.544,71
SUP EFFETTIVA:
3.544,71
VOLUME TOTALE:
0
TOTALE SUPERFICE CATASTALE 24.308,71
TOTALE SUPERFICIE EFFETTIVA 24.310,98
TOTALE VOLUME 18.017,23
-Accertato che ai sensi dell’art 14 della LR 71/78 l’approvazione del piano di lottizzazione di che trattasi rimane di competenza del consiglio comunale in quanto redatto in conformità alle previsioni del PRG approvato con DA 121/83 e considerato che non ricorre per lo stesso alcuna delle ipotesi di cui alla lettera a) b) e d) dell’art 12 della LR 71/78
-Considerato che in merito al piano di lottizzazione in oggetto la CEC ha espresso parere favorevole nella seduta del 18.6.2002 verbale 12
-Accertato che il piano di lottizzazione di che trattasi è stato inviato alla Soprintendenza BBCCAA con nota prot 6101 del 31.5.2002 assunta in pari data al protocollo della Soprintendenza BBCCAA al n 10866
-Considerato che sono trascorsi oltre sessanta giorni dalla data d’invio del piano di lottizzazione alla Soprintendenza BBCCAA senza che la stessa si sia pronunziata in ordine alla richiesta di nulla osta preventivo necessario ai fini dell’approvazione del piano di lottizzazione da parte del Consiglio Comunale e che pertanto ai sensi del comma 4 dell’art 14 LR 71/78 il parere della Soprintendenza BBCCAA deve intendersi reso favorevolmente
-Visto il parere favorevole prot 18330/2002 del 21.10.2002 espresso dall’Ufficio Genio Civile di Palermo ai sensi dell’art 13 L 64/74
-Visto il parere favorevole espresso dall’Ufficiale sanitario in data 21.1.02 prot 5098
-Preso ato della relazione prot 3352/cc del 19.4.2002 predisposta dall’UTC e propedeutica alla predisposizione del Piano di Lottizzazione dopo la scadenza dei piani particolareggiati avvenuta in data 14.5.2002
-Preso atto altresì e verificato quanto emerso in seguito alle sedute di CC di cui alle delibere 53 del 22.11.02 e 59 del 9.12.02
-Vista la LR 71/78 e successive modifiche ed integrazioni
-Vita la L 1150/42 e successive modificazioni

DELIBERA

Ai sensi e per gli effetti dell’art 14 della LR 71/78 di approvare il piano di lottizzazione denominato “Lo Bianco Agostino & Altri” relativo ad un’area complessivamente estesa mq 24.310,98 individuata al NCT di Isola delle Femmine al foglio 3 particelle 1097 1911 1912 1913 1914 1919 1923 1924 1928 1944 2028 2029 2030 2031 2032 2033 2035 2036 2037 2038 2039 2044 2045 2046 2047 2048 2050 2052 il tutto in conformità agli elaborati tecnici in premessa elencati che formano parte integrante e sostanziale della presente deliberazione
-Approvare lo schema di convenzione allegato al Piano di lottizzazione
-Autorizzare il responsabile dell’UTC a stipulare con i lottizzanti la convenzione urbanistica in conformità allo schema aprovato
-Disporre tutti gli adempimenti successivi all’approvazione del piano di lottizzazione previsti dalla vigente normativa in materia
SI ESPRIME PARER FAVOREVOLE SOTTO IL PROFILO DELLA REGOLARITA’ TECNICA
Il responsabile del III Settore UTC Ach Monica Giambruno
IL CONSIGLIO COMUNALE
Si dà atto che si allontana dall’aula il Cons Dionisi
Il Presidente dopo aver richiesto al Cons Dionisi le motivazioni dell’allontanamento dall’aula ed avendo ottenuto risposte generiche sottolinea come detto allontanamento sia conseguenza del fatto che il Cons è il progettista di alcuni lotti interessati ala lottizzazione in esame
Il Cons Gradino non ritiene di dover contestare detta affermazione stante la generale conoscenza
Si dà atto che si allontana dall’aula il SINDACO
Il responsabile del settore tecnico illustra la proposta evidenziando come tutte le osservazioni fatte nelle precedenti sedute dai consiglieri comunali Ferrante e Spanò sull’argomento in questione siano state verificate e laddove ritenute condivisibili abbiano comportato la modifica e l’integrazione della proposta e degli atti facenti parte degli stessi
Il Consigliere Cutino prende atto del lavoro svolto dal responsabile tecnico evidenzia come lo stesso abbia comportato un miglioramento complessivo dell’atto in esame
Il Consigliere Gradino invitato ad esprimere la valutazione del gruppo di appartenenza afferma di non ritenere di esprimere in merito e annuncia il proprio allontanamento dall’aula
Presenti 8
Il Presidente propone una breve sospensione che viene accolta con voti unanimi espressi per alzata di mano
I lavori vengono sospesi alle ore 22,10 per essere ripresi alle 22,20 Presenti 8
Alla ripresa il Presidente afferma che in una delibera così importante è necessario che il Consiglio sia meso nella condizione di operare con coraggio, srenità ed onestà scevra da pregiudizi, in tale ottica, sarebbe stato importante la collaborazione dell’intero consesso. In presenza di un rifiuto della minoranza, evidenzia, con orgoglio, il senso di responsabilità dimostrato dalla maggioranza e come solo grazie a ciò oggi ci si possa oggi esprimere sull’argomento
Ringrazia comunque l’Arch Giambruno per la professionalità e la serenità con la quale ha svolto la propria opera
Il Consigliere Favaloro, dopo aver ringraziato anch’egli l’arch Giambruno per la competenza e la professionalità dimostrata, sulla cui base oggi la maggioranza è in grado di esprimersi ribadisce come su fatti di tale importanza sia necessario che tutti i Consiglieri si assumano le proprie responsabilità, così come nel caso in specie viene fatto dalla maggioranza della quale preannuncia voto favorevole
A questo punto il Presidente invita il Consiglio Comunale a deliberare sull’argomento in esame
IL CONSIGLIO COMUNALE
Vista la superiore proposta di deliberazione
Uditi gli interventi come sopra riportati
Con voti unanimi favorevoli, espressi per alzata di mano, accerati e proclamati dal Presidente
DELIBERA
Approvare la superiore proposta di deliberazione


http://www.isolapulita.it/
http://isoladellefemminedaliberare.blogspot.com/2007/11/isola-delle-femmine-interrogazione.html


Nessun commento:

Posta un commento