Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”


Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..





“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “





Pino Ciampolillo


giovedì 18 giugno 2015

Isola Pulita: T.A.R. PALERMO SOLARIUM ACQUAVENTO DI ROSALBA MANCUSO UDIENZA 10 LUGLIO 2015

N. 00755/2015 REG.PROV.CAU.



N. 01984/2015 REG.RIC.



logo

REPUBBLICA ITALIANA

Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia
(Sezione Prima)


Il Presidente
ha pronunciato il presente


DECRETO


sul ricorso numero di registro generale 1984 del 2015, proposto da:
Rosalba Mancuso n.q. di legale rappresentante della Ditta “Acquavento” corrente in Isola delle Femmine, rappresentato e difeso dall'avv. Aldo Spatafora, con domicilio eletto presso il suo studio in Palermo, Via Liberta' N.78;
contro
Comune di Isola delle Femmine, in persona del Sindaco P.T.;
per l'annullamento
previa sospensione dell'efficacia, dell'Ordinanza Sindacale recante il n° 58 del 09.06.2015, notificata in data 11.06.2015, avente ad oggetto "ordinanza contingibile e urgente al fine di prevenire ed eliminare una situazione di pericolo dovuto alle carenze igienico sanitarie e di sicurezza per la pubblica incolumità di alcuni tratti della scogliera dove risulta allocato Il solarium denominato Acquavento di Mancuso Rosalba", con la quale il Sindaco del Comune di isola delle Femmine ha ordinato "l'immediato smontaggio di tutte le strutture al fine di potere tempestivamente eliminare situazione di pericolo per la pubblica e privata incolumità, nonché le gravi carenze igienico sanitarie riscontrate.
- di tutti gli eventuali atti, prodromici e/o consequenziali, ancorchè non conosciuti.
Visti il ricorso e i relativi allegati;
Vista l'istanza di misure cautelari monocratiche proposta dalla ricorrente, ai sensi dell'art. 56 cod. proc. amm.;
Vista la perizia giurata in data 16 giugno 2015 (successiva alla nota 8 giugno 2015 del Comandante della Polizia Municipale, richiamata nell’ordinanza impugnata), nella quale si elencano i lavori “completati e ultimati in data 11/06/2015”;
Ritenuto che, nella specie, attesa l’iniziata stagione balneare, ricorre una situazione di gravità ed urgenza tale da non consentire la dilazione dell’esame dell'istanza cautelare fino alla camera di consiglio già fissata per il giorno 10 luglio 2015;
Ritenuto, pertanto, che sussistono i presupposti per l’accoglimento della predetta istanza;
P.Q.M.
La predetta istanza cautelare urgente è accolta.
Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 10 luglio 2015.
Il presente decreto sarà eseguito dall'Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Palermo il giorno 18 giugno 2015.

Il Presidente
Nicolo' Monteleone


DEPOSITATO IN SEGRETERIA
Il 18/06/2015
IL SEGRETARIO
(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)




SOLARIUM ACQUAVENTO MANCUSO ORDINANZA 58 RIMOZIONE  TAR 10 LUGLIO 2015 






T.A.R. PALERMO SOLARIUM ACQUAVENTO DI ROSALBA MANCUSO UDIENZA 10 LUGLIO 2015 

Nessun commento:

Posta un commento