Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”


Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..





“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “





Pino Ciampolillo


martedì 24 ottobre 2017

15 OTTOBRE 2017 IL SINDACO STEFANO BOLOGNA REDARGUISCE I SEI SCANSAFATI...







2017 5 OTTOBRE CONSIGLIO COMUNALE IL
SINDACO STEFANO BOLOGNA METTE SOTTO ACCUSA CINQUE SEI FANNULLONI SCANSAFATICHE
CHE NON LAVORANO CHE NON FANNO NIENTE TUTTO IL GIORNO, SCANSAFATICHE CHE NON
AMANO IL PAESE NON AMANO LA FAMIGLIA NON AMANO I BAMBINI E QUINDI NON AMANO SE
STESSI.

SONO SCANSAFATICHE CHE CON I LORO ESPOSTI
QUERELE DENUNCE PROTESTE ACCESSO AGLI ATTI, BLOCCANO L'ATTIVITA DELLA MACCHINA
BUROCRATICA AMMINISTRATIVA DEL COMUNE CREANDO LE CONDIZIONI PER FAR ARRIVARE UN
A COMMISSIONE DI ACCESSO E COME GIÀ RECENTEMENTE VISSUTO
DALLA NOSTRA COMUNITÀ FAR INTERVENIRE IL GOVERNO CON UN DECRETO DI
SCIOGLIMENTO.

E' UNA GRANDE IMPRESA PER IL CITTADINO CHE
PARTECIPA ALLE SEDUTE CONSIGLIARI DEL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE, CAPIRE CIÒ
CHE CONSIGLIERI SINDACO ASSESSORI PRESIDENTI CONSIGLIERI....... DICONO

NON SONO RARE LE VOLTE IN CUI I CITTADINI PRESENTI
ALLE SEDUTE SI CHIEDONO:

MA COSA HA DETTO IL CONSIGLIERE FORSE ERA IL
SINDACO , MA NO FORSE HA PARLATO L'ASSESSORE O IL PRESIDENTE?


MA INSOMMA CHI CAZZO HA PARLATO?


ALLA FINE IL CITTADINO PRESENTE ALLA SEDUTA ARRIVA
ALLA DETERMINAZIONE CHE.NON POTEVA CERTO DISTINGUERE CHI PARLAVA , PARLAVANO
TUTTI ANZI URLAVANO TUTTI E CONTEMPORANEAMENTE CIÒ HA IMPEDITO DI SENTIRE E DI
CAPIRE ALCUNCHÉ


NEI CONSIGLI COMUNALI DI ISOLA DELLE FEMMINE QUESTI
COMPORTAMENTI SON DIVENTATI Kultura


SI È ORMAI CONSOLIDATA L'ABITUDINE DI PARLARSI
ADDOSSO, NON SOLO A QUESTA "INSANA" ABITUDINE SI AGGIUNGE IL TONO
DELLA VOCE CHE DEFINIRE ALTO E' POCO MEGLIO DIRE CHE SI PARLANO ADDOSSO
URLANDO.


COME NELL'ANALISI DI UNA PARTITA DI CALCIO ABBIAMO
PROVATO A PERCENTUALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE,
METTENDO A RAFFRONTO I MOMENTI DI CAOS RISPETTO AI RARI MOMENTI DI CALMA E
PACIFICA DISCUSSIONE CHE RISULTA ESSERE PER IL 60% CIRCA IN FAVORE DEL CAOS,
DELLE URLA DEI SCHIAMAZZI, CAOS CHE PORTA ALLA INTERRUZIONI DELLE SEDUTE.


VI STARETE CHIEDENDO CHI LA FA DA PADRONE NELLE
URLA?


NON POTEVA CHE ESSERE lui. 


LA PROVA? 


UDITE UDITE UDITE DAL VIVO....


n.b. IL PLAUSO DEI CITTADINI DI ISOLA DELLE FEMMINE
VA CERTAMENTE A TUTTI QUEI CONSIGLIERI CHE DURANTE TUTTE LE SEDUTE DI CONSIGLIO
IN MANIERA TACITURNA E SILENZIOSA NON HAN PROFERITO PAROLA
 










ALONGI, BOLOGNA, BRUNO FRANCO, CIMITERO, D’ARRIGO ARIA,DIONISI,ORCHIDEA,, GIAMBRUNO, LI MUTI, LE JENE, MANNINO, MINAFRA, RINO CASCIO, PACI ROCCO, RANDAZZO, RAPPA ING ROCCO, REQUISIZIONE LOCULI, DOSSIER , TRIBOTO, VENTIMIGLIA 

Nessun commento:

Posta un commento